Rivista il mulino

Content Section

Central Section

SCUOLA
1 2 3 »<
Legge 1859: “Istituzione e ordinamento della scuola media statale”
Luigi Guerra, 31 December 2019

L’articolo 34 della Costituzione lo dichiara in modo esplicito: “La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita”. Eppure, il Parlamento della Repubblica italiana ha impiegato 15 anni (dal 1° gennaio 1948 al 31 dicembre 1962) per dargli concreta attuazione. La Legge è la n. 1859 dell’ultimo giorno dell’anno. Il testo è brevissimo, quasi lapidario, a partire proprio dal primo articolo: “In attuazione dell’articolo 34 della Costituzione,

[...]
Alcuni risultati dell’edizione 2018 dell'indagine Pisa/Ocse
Giancarlo Gasperoni, 06 December 2019

Sono stati resi noti i risultati dell’edizione 2018 del Programme for International Student Assessment (Pisa) dell’Ocse. Pisa è un’iniziativa internazionale – promossa dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo economico – che prevede la rilevazione (con cadenza triennale, a partire dal 2000) dei livelli di competenza in lettura, matematica e scienze dei quindicenni scolarizzati.

[...]
Dal numero 4/19
Fabio Paglieri, 20 September 2019

Il 3 maggio scorso «la Repubblica», in un articolo dedicato alle competenze degli studenti di terza media, recitava: «Istat, ragazzini promossi ma ignoranti. Il 34% alla fine della terza media non ha competenze sufficienti». Ancora più allarmista il «Corriere della Sera»,

[...]
L’”obbligo di crocifisso” nasconde l’incapacità di lavorare per una scuola inclusiva e solidale
Ilaria Valenzi, 16 September 2019

In un clima apparentemente rasserenato dalla svolta politico istituzionale delle ultime settimane, prende avvio l’anno scolastico 2019/2020. L’estate appena trascorsa verrà ricordata per i numerosi episodi di intolleranza a sfondo razzista e xenofobo, generalmente motivati da una visione distorta dell’identità nazionale e dalla difesa di confini fisici e culturali dal rischio invasione.

[...]
Alberto Saibene, 09 September 2019

Roberto Cerati confessava con un certo pudore che si sentiva più a suo agio in una libreria che a casa propria. Fu a lungo il direttore commerciale dell’Einaudi degli anni d’oro, per poi diventarne presidente, morto Giulio, in anni meno aurei. Era l’idolo dei librai di tutt’Italia e nel corso dei decenni aveva costruito una formidabile rete commerciale,

[...]
1 2 3 »<