Rivista il mulino

Content Section

Central Section

immagine
  • Condividi Condividi
  • Stampa Stampa
Send to Kindle
Enzo BIANCHI, Massimo CACCIARI, Ama il prossimo tuo
rubrica
  • Bookshelf

E' il "comandamento nuovo" che umanizza e dà un significato universale a tutti gli altri che, se assunti nella loro pienezza, convergono verso questo appello unitario. Esso esprime la rottura più importante compiuta da Gesù rispetto al giudaismo: la logica della religione dei Padri si apre a una dimensione "altra", segnando il passaggio dalla Legge mosaica alla legge dell'Amore, come presenza di Dio nella storia. Ma a chi mi faccio prossimo? E' possibile oltrepassare la solitudine del singolo per aprirsi all'altro? Un comandamento difficile e quasi sempre smentito: si può non praticarlo, ma non si può negarlo e non riconoscere che ha cambiato alla radice la storia dell'uomo.

Enzo Bianchi, priore della Comunità monastica di Bose, ha insegnato Teologia biblica nell'Università San Raffaele di Milano e collabora con "La Stampa", la "Repubblica", "Avvenire" e la rivista "Jesus". Tra i suoi testi, che coniugano spiritualità cristiana e cammini di umanizzazione, ricordiamo i più recenti: "Il pane di ieri" (2008), "Ogni cosa alla sua stagione" (2010), "L'altro siamo noi" (2010), tutti pubblicati con Einaudi e "Una lotta per la vita" (San Paolo, 2011). Massimo Cacciari insegna Estetica nella Facoltà di Filosofia dell'Università San Raffaele di Milano. Tra i libri che ne hanno più segnato la ricerca: "Krisis" (Feltrinelli, 1976), e pubblicati con Adelphi, "Icone della legge" (1985), "Dell'Inizio" (1990), il dittico europeo "Geofilosofia dell'Europa" (1994) e "L'Arcipelago" (1997), infine "Della cosa ultima" (2004) e "Hamletica" (2009). In questa stessa collana ha pubblicato con P. Coda "Io sono il Signore Dio tuo" (2010).

 

Collana "Voci", Serie: I comandamenti, Bologna, Il Mulino, 2011

:: per ricevere tutti gli aggiornamenti settimanali della rivista il Mulino è sufficiente iscriversi alla newsletter :: QUI