Speciale nuovi abbonamenti: -30% fino al 31 gennaio
n° 1

Con questo numero si inaugura la LIX annata del «Mulino». In questo primo fascicolo, aperto da Mauro Barberis, merita una segnalazione particolare l’articolo di Valerio Onida che, inquadrando la questione generale dei rapporti tra politica e giustizia in Italia, respinge al mittente le accuse di parzialità rivolte alla Corte costituzionale. Tra gli altri, si segnalano l'intervento di Alessandro Rosina, che evidenza ancora una volta i caratteri di un Paese bloccato dall’impasse generazionale, e quello di Massimo Livi Bacci, su un tema che mette in discussione il nostro stesso modello di società e che chiede una reale condivisione a livello continentale delle politiche da adottare.

Indice del fascicolo 1/10

editoriale

Società post-secolare? Cinque obiezioni ai laici accomodanti

Mauro Barberis

il caso italiano

Politica e giustizia: problemi veri e risposte sbagliate

Valerio Onida

Verso un nuovo protagonismo dei giovani?

Alessandro Rosina

L'economia che tenta di uscire dalla crisi

Giacomo Vaciago

Le banche dopo la grande paura

Chiara Fornasari

Il sindacato tra eclisse e cambiamento

Mimmo Carrieri

la finestra sul mondo

Un mare di guai: il Mediterraneo e le migrazioni

Massimo Livi Bacci

L'Europa ci riprova

Pier Virgilio Dastoli

Il Giappone a sinistra

Jean-Marie Bouissou

La Germania dopo le elezioni

Wolfgang Merkel, Bernhard Wessels

la farina del diavolo

C'eravamo tanto amati

profilo

John Rawls

Antonella Besussi

stampa e regime

Se l'Auditel fa la felicità

Marco Gui

intervista

Intervista Zeev Sternhell

Zeev Sternhell, Mario Sznajder

macinalibro

Jean-Marie Colombani, Un americano a Parigi. Le scelte e gli errori di Sarkozy

Marco Gervasoni

François Bastien, La constitution Sarkozy

Enrico Grosso

The French Fifth Republic at Fifty. Beyond Stereotypes

Antonio Baldini

tendenze

Dal noema a Noemi. Cosa accade alla fotografia

Michele Smargiassi

Israele, gli scrittori, la guerra

Elena Loewenthal

Opere d'arte e politica: chi valorizza chi?

Tomaso Montanari

Cattaneo ricerca

La competizione per la Segreteria del Pd

Gianluca Passarelli

Fare cultura con i libri

La forza della parola scritta

Remo Bodei

Intellettuali e sfera pubblica

Marc Lazar

Editoria di cultura e cultura dell'editoria

Gian Arturo Ferrari

Taccuino


Gli altri fascicoli dello stesso anno

n° 6

Il catalogo dei problemi italiani è ormai lunghissimo, e a poco pare sia servito sinora consultarlo. L’Italia che si avvia a chiudere il 2010 nel pieno di una crisi politica appare sempre più ripiegata su se stessa: senza una classe dirigente, senza prospettive di crescita diffusa.

n° 5

In tempi di isteria mediatica, la dimensione dello spazio pubblico (oggetto dell’articolo di Roberto Escobar) è sempre più centrale. Solo da un dibattito pubblico decente, infatti, può prendere le mosse una politica di cittadinanza in grado di sbloccare l’impasse in cui rischia di trovarsi la democrazia italiana.

n° 4

Aperto da un ampio contributo del premio Nobel Amartya Sen, il quarto numero dell’anno tocca molti dei temi tradizionalmente seguiti sulle pagine del “Mulino”.

n° 3

Aperto da un ampio intervento di Laura Bazzicalupo sulle forme contemporanee della rappresentazione politica, il terzo fascicolo dell'anno ospita tra gli altri articoli sull'attualità italiana (come quelli dedicati alla Lega, al cattolicesimo poltico, al conflitto tra diritto e democrazia), sulla crisi europea successiva all'esplosione del caso greco, sul nuovo corso della politica britannica, sull'implausibile ipotesi di una guerra contro l'Iran di Ahmadinejad.

n° 2

Se, come ricorda Nadia Urbinati in apertura di questo numero, non è possibile creare una forma di governo migliore della democrazia, è con il sistema democratico di cui possiamo godere che occorre confrontarsi ogni giorno.

Scopri gli altri trimestrali

RIVISTA DI CULTURA E DI POLITICA