n° 1

Pur non potendo seguire da presso l’attualità, c’è però qualcosa che una rivista bimestrale deve continuare a fare: riflettere sulle grandi questioni di politica ed economia, interne e internazionali. In particolare, il nostro compito principale resta più che mai quello di interrogarsi a fondo sul declino che da molti anni sta subendo il nostro Paese. Anche in questo numero diamo grande spazio ai temi italiani, da diversi punti di vista.

A partire da quello della partecipazione politica, con tre articoli dedicati alle elezioni regionali che in Calabria e in Emilia-Romagna hanno portato il Pd alla vittoria, ma sulla base di tassi di astensione da record. Proprio al caso emiliano e alla sua presunta eccezionalità dedichiamo un blocco di quattro pezzi. Mentre altri quattro contributi trattano da diverse posizioni il ruolo di Matteo Renzi. Dopo la tragedia di Charlie Hebdo assume particolare rilevanza un articolo sui rigurgiti di antisemitismo in Francia. Mentre uno sguardo più ampio sui cambiamenti in atto in Europa, tra crisi economica e fenomeni migratori, è offerto da Christoph Cornelißen. Su un tema tanto cruciale quanto controverso come la riforma del lavoro, sono a «confronto» due voci contrapposte, come quelle di Paolo Pini e Marco Leonardi.

Indice del fascicolo 1/15

editoriale

Tra istanze pastorali e problemi di dottrina. Papa Bergoglio e il Sinodo sulla famiglia

Gian Enrico Rusconi

il caso italiano

Perché non uscire dall'euro?

Salvatore Biasco

Nei Paesi moderni nascono ancora bambini

Francesco C. Billari, Gianpiero Dalla Zuanna

Che cosa non dovremmo chiedere alla scuola

Paolo Ferratini

Renzi sì, Renzi no

Il campione

Roberto Escobar

The boys

Mario Ricciardi

La vera innovazione è politica

Nicolò Addario, Luciano M. Fasano

L'ultimo treno

Agazio Loiero

soprattutto astenuti

Emilia-Romagna, fuori dalle urne

Dario Tuorto

Calabria, l'astensionismo asimmetrico

Vittorio Mete

Emilia-Romagna e Calabria: stesso vincitore, dinamiche diverse

Andrea Pedrazzani, Luca Pinto, Rinaldo Vignati

Emilia felix?

L'incerto presente della politica in Emilia (per non dire del futuro)

Massimiliano Panarari

Che ne è del modello emiliano?

Franco Mosconi

Welfare all'emiliana (il lavoro)

Roberto Rizza

Welfare all'emiliana (la famiglia e i servizi)

Emmanuele Pavolini

confronto

Sulla riforma del mercato del lavoro

Paolo Pini, Marco Leonardi

la finestra sul mondo

Una nuova fase per l'America Latina

Loris Zanatta

«Mort aux juifs». L'antisemitismo in Francia tra false drammatizzazioni e vere preoccupazioni

Andrea Goldstein

macinalibro

Brendan Simms, Europe: The Struggle for Supremacy

Antonio Banfi

intervista

Intervista a Christoph Cornelißen

Christoph Cornelißen, Bruno Simili

repliche

taccuino


Gli altri fascicoli dello stesso anno

n° 6

Due anni dopo il drammatico naufragio al largo delle coste italiane che causò la morte di quasi 400 persone quella che viene comunemente descritta come «emergenza migranti» continua a segnare la quotidianità del nostro mondo.

n° 5

Il numero si occupa di molti temi che anche nei prossimi mesi resteranno al centro dell’agenda politica. Di quella europea, innanzitutto, che per essere messa a punto richiederebbe uno sguardo ampio come quello di Michael Freeden.

n° 4

L’urgenza di rimettere mano all’intero progetto europeo, ridisegnandone l’architettura e ponendo all’angolo gli egoismi che caratterizzano leadership politiche nazionali insufficienti, continua a segnare il nostro presente.

n° 3

La politica, i risultati della cattiva politica, le sue inefficienze e il bisogno di buona politica percorrono trasversalmente questo numero. Inclusa la sezione monografica dedicata agli effetti della crisi economica in Italia.

n° 2

Siamo minacciati dall’islam? Siamo sotto attacco e, dunque, ci troviamo nel mezzo di una guerra? Come vedrete leggendo gli articoli che compongono la sezione monografica, a cominciare da quello di Angelo Panebianco qui scaricabile gratuitamente, non tutti la pensano allo stesso modo. E non tutti rispondono in maniera esplicita alla domanda.

Scopri gli altri trimestrali

RIVISTA DI CULTURA E DI POLITICA