Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Scelte inquinanti

immagine L’Unione europea è pronta ad avviare una nuova procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia. Non è l’ennesimo rimbrotto sul rischio tenuta dei nostri conti pubblici, o una nuova richiesta di procedere più speditamente con le tanto invocate riforme. Più semplicemente, ma forse anche più drammaticamente, è il richiamo al rispetto delle regole comunitarie per quanto riguarda i valori degli inquinanti nell’aria. O, più precisamente, il richiamo alla messa in atto di misure per contenere tali valori nei limiti. Piccolo riepilogo. L’Italia – in particolare con il primato non invidiabile della Pianura Padana, grazie alle sue nebbie basse e alla mancanza di correnti d’aria – spicca sulle carte mondiali per concentrazione di biossido di azoto (NO2), particolato (PM10, PM25), ozono (O3), benzene (C6H6). Se ne occupano varie istituzioni. Tra queste la Nasa, che ricorrendo a nuove mappe satellitari ad alta risoluzione è in grado di misurare i livelli di inquinamento della Terra ottenendo visualizzazioni anche su singole città. Studi sempre più sofisticati sono poi quelli effettuati dall’Organizzazione mondiale della sanità, che recentemente ha prodotto mappe particolarmente precise sui livelli di inquinamento divisi per aree. In questo modo, ora disponiamo di una bella (si fa per dire) mappa interattiva che ci fornisce immediatamente l’idea di quanto siamo esposti a rischi seri per la nostra salute. Per comodità, selezioniamone una parte e prendiamo – perché abbiamo anche noi il nostro bravo istinto di conservazione della specie, non per altro – quella relativa al Nord Italia. Non è un bel vedere.  [...]

 

in Europa

L’importanza dei corridoi umanitari

L’idea di costruire corridoi umanitari per sottrarre i migranti allo sfruttamento dei trafficanti di uomini e della criminalità organizzata è evocata con una certa insistenza in molte analisi sul governo delle migrazioni internazionali. [...]

Brexit per via parlamentare

[A proposito del pronunciamento della Corte suprema del Regno Unito sulle procedure di attivazione di uscita dall’Ue] Martedì 24 gennaio la Supreme Court del Regno Unito ha deciso in via definitiva che l’attivazione delle procedure di cui all’articolo 50 Tue per il recesso della Gran Bretagna [...]

lettere internazionali

Madrid
16/2/2017

La stagione dei congressi. Mentre i socialisti preparano le primarie che si terranno in maggio, per le quali si sono finora candidati l’ex segretario Pedro Sánchez, l’ex presidente della Comunità autonoma di Euskadi, Patxi López [...]

Berlino
14/2/2017

Un nuovo Bundespräsident. Al di fuori della Germania pochi sanno il nome di chi ricopre la carica di presidente della Repubblica Federale. Il Kanzler (oggi la Kanzlerin) sono più noti perché la Costituzione riserva loro maggiore potere e visibilità. [...]
 

il caso italiano

Milano, una sfida possibile

Milano, metropoli aperta. Nel cuore dell’Europa produttiva, tra industria high tech e servizi digitali. E lungo i grandi assi di comunicazione Nord-Sud e Ovest-Est. [...]

Liste di proscrizione e libertà di stampa

Quando, nel pomeriggio di martedì 7 febbraio, viene diffusa la notizia che Luigi Di Maio, parlamentare del Movimento 5 Stelle, ha compilato un elenco di giornalisti rei di aver scritto alcune dettagliate cronache sulle vicende del comune di Roma e della sindaca Virginia Raggi, e lo ha consegnato all'Ordine dei giornalisti italiani, nessuno obietta che si tratta di un attacco all'informazione [...]

a scuola

La Repubblica degli appelli

Il fior fiore della cultura italiana (filosofi, storici, pedagogisti, 600 professori universitari) sottoscrive una lettera che chiede l’intervento urgente di governo e Parlamento per affrontare la grave carenza di comprensione e scrittura dell’italiano che si registra ormai nelle università. [...]

memoria / memorie

Dall’Iran agli Stati Uniti

[La vicenda di uno studioso che, vent’anni dopo il suo arrivo, si ritrova in un’America molto diversa da come l’aveva trovata] La storia tende a ripetersi, ma mai allo stesso modo. L’ultima settimana di ottobre del 1922 è rimasta impressa nella memoria degli italiani come quella che portò Mussolini al potere nella cornice costituzionale dello Statuto albertino. Meno di un secolo dopo, nell’ultima settimana di gennaio del 2017, [...]

culture

Quando a tradurre è Google

[Google Translate diventa adulto. Ma dietro la buona notizia ci sono rischi e forti controindicazioni] «Non c'era possibilità di fare una passeggiata in quel giorno. Ci era stato vagando, infatti, tra i cespugli di foglie un'ora al mattino». Lo riconoscete? [...]

cartoline dall'Italia

Una città prigioniera dei propri stereotipi

[Cartolina da Napoli]Una fila di uomini e donne di età diverse risale il vico d’Afflitto inerpicandosi verso via Speranzella, l’asse mediano superiore dei Quartieri Spagnoli, un dedalo di viuzze strette e sovraffollate. Le facce sono stranite e divertite; gli sguardi, pur attratti dalle tante particolarità folkloristiche, fanno attenzione a non perdere di vista l’ombrello viola tenuto sollevato da una ragazza bionda che funge da capocordata. [...]

profilo

Frank Zappa

Di Frank Zappa si conoscono il nome, l’aura di artista scandaloso e iconoclasta. Qualcuno ricorda l’approccio traumatizzante, e spesso mai più ritentato, alla sua musica. [...]

fedi e mondo

La riforma della Curia

[Il percorso lungo di Francesco] Nella decisione di far convergere il voto del Conclave su Bergoglio il tema della riforma della Curia ha giocato sicuramente un ruolo rilevante. [...]

Francesco e l’eredità della Riforma

Oggi il papa è a Lund. Dell’evento è stato detto molto e molto si dirà, ma l’impressione è che esso sia rimasto ancora troppo poco sviscerato nelle sue implicazioni, nelle sue [...]