Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Bookshelf
Willem DOISE, Confini e identità. La costruzione sociale dei diritti umani
, July 2, 2010

Ricerca, studio e vita si fondono in questo volume in cui Willem Doise ripensa oltre mezzo secolo di psicologia sociale in un intenso contrappunto con le tappe salienti della propria autobiografia. I temi portanti del suo percorso scientifico - dalle relazioni tra autoritarismo, dogmatismo e atteggiamento verso l'unificazione europea alla rappresentazione dei diritti umani - vengono proposti secondo una prospettiva inedita, radicata nella società e al tempo stesso individuale.

Giorgio ISRAEL, Il fascismo e la razza. La scienza italiana e le politiche razziali del regime
, June 29, 2010

Le politiche razziali del fascismo furono dettate esclusivamente da scelte di politica estera, e in particolare dall'alleanza stretta con Hitler, oppure ebbero radici e motivazioni autoctone? Razzismo e antisemitismo furono elementi costitutivi dell'ideologia fascista? Quale fu il coinvolgimento della società italiana? E quale il contributo di scienziati e intellettuali?

Giuseppe MAMMARELLA, Europa e Stati Uniti dopo la guerra fredda
, June 25, 2010

I vent'anni trascorsi dalla caduta del Muro di Berlino a oggi sono stati i più intensi e drammatici dalla seconda guerra mondiale: hanno visto conflitti in Europa e Medio Oriente, gli Stati Uniti attaccati per la prima volta nella storia sul loro stesso suolo, una crisi economica epocale, nuove sfide come la questione climatica, la scarsità delle materie prime, l'ingresso nell'area del benessere di miliardi di persone e nuovi paesi - tutti eventi destinati a ridisegnare gli equilibri economici e politici del globo.

Roberto ESCOBAR, La paura del laico
, June 22, 2010

Perché in un paese dai costumi secolarizzati come il nostro la politica si fa sempre meno laica? E quali conseguenze dobbiamo temerne per le nostre libertà? C'è un'emozione cupa che ormai vince su tutte, negli slogan dei partiti come nei nostri discorsi. E' la paura dell'altro, la paura che divide il mondo tra noi e loro, tra dio e satana, tra civiltà e barbarie.

Carlo Azeglio CIAMPI, Da Livorno al Quirinale. Storia di un italiano. Conversazione con Arrigo Levi
, June 18, 2010

In una schietta conversazione con Arrigo Levi, amico e collaboratore nei sette anni della Presidenza della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi racconta se stesso. Dalle radici livornesi alla Normale di Pisa, all’Abruzzo che lo accolse nel tempo della vita alla macchia e dell’avventuroso attraversamento delle linee per raggiungere l’esercito al Sud già liberato. Dal lungo apprendistato in Banca d’Italia a Macerata, alla chiamata a Roma, dove sarebbe iniziata, dal Servizio Studi, la graduale ascesa fino all’ufficio del Governatore. E poi ancora una sfida inattesa,