Rivista il mulino

Content Section

Central Section

LAVORO
1 2 3 »<
Luisa Leonini, 12 June 2017

La separazione dei luoghi di lavoro dai luoghi di vita domestica viene definita e descritta come una delle caratteristiche principali del processo di industrializzazione e di modernizzazione del modello capitalistico. Questa rigida distinzione tra luoghi ha a sua volta prodotto una separazione tra tutto ciò che ha a che vedere con intimità, affettività e cura, che viene circoscritto all’ambito domestico, e i comportamenti formali e freddi della vita professionale, il comportamento distaccato e controllato della sfera pubblica. Due ambiti nettamente e rigidamente separati che hanno contraddistinto l’organizzazione della vita quotidiana, del lavoro e del consumo in epoca fordista: tempi rigidi in luoghi altri da quelli domestici, fortemente disciplinati e strutturati, dove si mantiene una netta divisione tra ruoli e compiti.

Oggi in una situazione di profondo cambiamento e di flessibilizzazione non solo del mercato del lavoro, ma anche dei tempi e dei luoghi, di precarizzazione e diffusione di gig e sharing economy, e con il proliferare di tecnologie che consentono di lavorare da una molteplicità di luoghi differenti, si è indebolita la rigida distinzione tra luoghi di lavoro, di socialità e di vita. Possiamo lavorare da casa, azionare macchinari e strumenti vari da remoto, disporre di tutta la documentazione e i dati necessari sul cloud, senza più bisogno di archivi fisici, possiamo mescolare attività e tempi di vita quotidiana e professionale. Rispondiamo alle mail o lavoriamo dopo cena, il sabato o la domenica.

[...]
Michele Raitano, 05 May 2017

Il Jobs Act e il precedente decreto Poletti che, introdotto nel marzo 2014, portò a un’ulteriore deregolamentazione dei contratti a termine, muovevano dal presupposto che il mercato del lavoro italiano prevedesse norme eccessivamente rigide per l’assunzione e il licenziamento

[...]
Giulio Centamore, 03 May 2017

La questione del lavoro prestato di domenica o durante le festività civili o religiose è tornata prepotentemente di attualità in occasione dell’apertura nel giorno di Pasqua dell’outlet di Serravalle Scrivia (Alessandria)

[...]
Gianpiero Dalla Zuanna, Anna Giraldo, 14 April 2017

Con l’introduzione dell’anticipo pensionistico (Ape) agevolato, il governo stima che nel prossimo biennio 50-60 mila lavoratori potranno andare in pensione senza penalizzazioni prima di raggiungere l’età prevista dalla legge.

[...]
Gian Guido Balandi, 29 March 2017

Auspicare una «una rapida risposta che normi e regolarizzi queste forme antiche e contemporanee del lavoro precario», come chiosa Luisa Leonini in un suo recente intervento, non dovrebbe significare nostalgia dei cancellati voucher

[...]
1 2 3 »<