Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Bookshelf
Anne STEVENS, Donne, potere, politica
, September 16, 2009

Attive in misura crescente nella vita politica, non di rado le donne vi raggiungono posizioni di vertice: basti citare, per restare all'oggi e ai maggiori paesi occidentali, Martine Aubry e Ségolène Royal, che in Francia si sono contese la guida del Partito socialista e la candidatura alle elezioni presidenziali; Angela Merkel, cancelliera tedesca; Hillary Clinton, che dopo aver perso per un soffio le primarie democratiche negli Usa, ha sostituito Condoleezza Rice nella carica di segretario di Stato.

Franco CASSANO, Tre modi di vedere il Sud
, September 15, 2009

Dov'è finita la questione meridionale?
La questione meridionale sembra essere scomparsa dal dibattito pubblico, scalzata dall'emersione della questione settentrionale. Ma questa scomparsa è tutt'altro che indolore perché si scontra con la durezza della cronaca, gli indicatori economici e la confusa vicenda della nascita di un partito del Sud.

Daniela DEL BOCA, Alessandro ROSINA, Famiglie sole. Sopravvivere con un welfare inefficiente
, July 7, 2009

Le grandi democrazie europee da tempo aiutano le famiglie a crescere i giovani, assistere gli anziani e a creare ricchezza sostenendo il lavoro delle madri e di tutte le donne. Una tradizione che non esiste in Italia dove le famiglie sono sempre più sole, prive di quel sostegno che migliorerebbe la qualità della vita e favorirebbe lo sviluppo.

Luca BALDISSARA e Paolo PEZZINO, Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole
, June 22, 2009

Il "massacro" è quello che sull'Appenino bolognese, nei pressi di Monte Sole, costò la vita a quasi ottocento persone, uccise in oltre cento diverse località di eccidio distribuite sul territorio. Questo di Baldissara e Pezzino è uno dei libri più belli, certamente il più completo, sulla strage compiuta dalle truppe tedesche tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944, nota come "strage di Marzabotto".

Filippo TRONCONI, I partiti etnoregionalisti
, June 5, 2009

I nazionalisti scozzesi e quelli catalani, il Blocco Fiammingo e la Lega Nord, i separatisti baschi e quelli corsi: le mobilitazioni autonomiste e separatiste, lungi dal costituire residui di una politica arcaica, hanno conquistato un ruolo di primo piano sulla scena politica europea.