Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Bookshelf
Storia di un'adolescenza breve
, November 18, 2015

Milano, 10 giugno 1940. Virgilio Tosi, un ragazzino di appena quattordici anni e mezzo, si avvia all’«inizio di una nuova vita», fiero di conquistare «l’indipendenza almeno parziale dalla famiglia» (p. 23): è il suo primo giorno di lavoro come apprendista ragioniere alla ditta Marathon,

Il lavoro non basta
, October 27, 2015

Fin dall’inizio degli anni Ottanta Chiara Saraceno è stata protagonista della riflessione sulla povertà in Italia e all’estero, con saggi scientifici e interventi a convegni. Nel suo ultimo volume, Il lavoro non basta. La povertà in Europa negli anni della crisi (Feltrinelli, 2015), la sua scrittura, tuttavia, si lascia percorrere agevolmente anche dal lettore non specialista, per la sua limpida linearità. Un risultato conseguito senza rinunciare alla più rigorosa elaborazione concettuale e alla faticosa lettura dei dati.

La cittadinanza online
, October 12, 2015

La cittadinanza (ius sanguinis o ius soli?), nell’epoca storica delle grandi migrazioni è il tema all’ordine del giorno in quasi tutti i Paesi europei. Luigi Ceccarini interviene in questo dibattito (acceso e a tratti drammatico) proponendo un altro punto di vista,

Una grammatica amichevole
, September 4, 2015

Questa Grammatica dell’italiano adulto, di Vittorio Coletti,  è tutt’altro che una “grammatica” nel significato tradizionale della parola. Anzi, citando la quarta di copertina, «è una grammatica amichevole ed essenziale del nuovo italiano», una grammatica insomma che non monta in cattedra per ricoprire di segnacci rossi e blu le nostre quotidiane conversazioni

Il Rinascimento perduto, ma non solo
, July 29, 2015

Ci sono libri che offrono molto più di quanto il titolo prometta. Così, il lettore che aprisse lo studio di Celenza (Il Rinascimento perduto. La letteratura latina nella cultura italiana del Quattrocento, Carocci, 2014) potrebbe attendersi una dotta disquisizione sulla produzione letteraria in lingua latina tra Quattro e Cinquecento. Che è ovviamente quello che troverebbe. Ma insieme troverà altro ed è questo che fa la differenza