Rivista il mulino

Content Section

Central Section

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Il conservatore innovatore
, February 28, 2013

Alle ore 20 di questa sera termina il pontificato di Benedetto XVI. Non per la morte del Papa, ma per la conclusione volontaria, liberamente decisa dal Pontefice, com’era possibile, ma di fatto così inesistente nella prassi storica del Papato che quasi si esita a capire e valutare che cosa sia successo a Roma, e quale ne sia il vero significato per la Chiesa cattolica. Scrivo prima del Conclave

Orfano della modernità
, February 12, 2013

In obbedienza alla propria coscienza, per il bene della Chiesa – questi i due “fori” rispetto ai quali Benedetto XVI ha soppesato le ragioni della rinuncia al ministero petrino. Il suo pontificato termina così in una condizione di paradossale prossimità alla posizione che tanti credenti hanno ritenuto doveroso assumere nel confronto con la “misura” della fede che egli ha regolato per più di tre decenni, prima come prefetto della Congregazione per la dottrina della fede e poi come papa.

Mala tempora currunt, et pejora supervenient
Dossetti precisato
, January 11, 2013

Un’intera pagina del settimanale della diocesi bolognese “Bo-Sette” è stata dedicata il 6 gennaio a “precisazioni redazionali”: scuse dovute per le cattiverie sorprendenti pubblicate nel numero precedente – su segnalazione del cardinale Biffi e firmate dal cardinale Re – contro la figura di Giuseppe Dossetti.

Shenouda e la Chiesa copta ortodossa
L’abito fa il monaco
, March 30, 2012

I conflitti e gli episodi di violenza che hanno attraversato la vita di Shenuda III fino alla sua morte (17 marzo 2012) sono una utile lente di lettura dell’intera storia recente della Chiesa copta e delle sue complesse relazioni con il potere politico egiziano.

Per una chiesa a ingresso libero
, March 13, 2012

Tutti presi dalla questione dell’Imu dovuta dalla Chiesa, rischia di sfuggirci la decisione importante, adottata dal Consiglio permanente della Cei, che garantisce a chiunque l’accesso libero e gratuito in tutte le chiese italiane. Novantacinquemila, una più una meno. Si tratta di una «Nota» di carattere normativo che, conformandosi al diritto canonico (canone 1210),

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10