Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Pechino/3, 10/5/2013
, May 10, 2013

Un progetto duraturo? Fino al 2007, se alcuni osservatori pronosticavano l’ascesa cinese a prima economia mondiale nell’arco di un secolo, solo le più azzardate profezie riducevano questa prospettiva a cinquant’anni. Da allora

Pechino/2, 9/5/2013
, May 9, 2013

Un altro punto di vista. Agli inizi di settembre 2008 la crisi, avviatasi un anno prima, si mostrò in tutta la sua gravità, tanto che in quelle settimane «The Economist» ritenne di poter titolare uno dei suoi numeri Capitalism at bay.

Pechino/1, 8/5/2013
, May 8, 2013

L'ascesa del "modello cinese". Nel 1994, Paul Krugman giudicò assurda la prospettiva di una futura supremazia economica dell’Asia, paragonando lo sviluppo economico della Cina a quello dell’Unione Sovietica e di altri Paesi dell’Europa orientale negli anni Cinquanta.

Istanbul, 2/5/2013
, May 2, 2013

Una necessità, più che una scelta. La Turchia vuole trasformare in profondità il sistema delle relazioni internazionali: per renderlo più equo e rappresentativo, per farlo funzionare meglio. La politica estera del ministro Ahmet Davutoğlu

Islamabad, 30/4/2013
, April 30, 2013

Un nuovo centro di potere. Si potrebbe dire, parafrasando una celebre battuta di Churchill sui Balcani, che il Pakistan produce più cronaca di quanta ne possa digerire. In prossimità delle storiche elezioni dell'11 maggio