Rivista il mulino

lettere internazionali
Londra, 10/12/2019
, December 10, 2019

Le "general elections" britanniche tra sondaggi e fake news. La domanda se la pongono in tanti: non per chi ma perché votare in uno tra i più aspri, radicalizzati e falsificati confronti elettorali che la Gran Bretagna abbia vissuto in tutta la sua storia moderna. Un confronto aspro perché cerca di risolvere una volta per sempre la questione che due Parlamenti e tre primi ministri non sono riusciti a superare negli ultimi tre anni, Brexit

Atlanta, 22/11/2019
, November 22, 2019

Il candidato che spaventa i repubblicani. Era dal 1992, anno dell’ultima vittoria democratica nello Stato, ai tempi della prima elezione di Bill Clinton, che i democratici non si confrontavano nella corsa alla nomination presidenziale in Georgia. A dieci settimane dai caucus dell’Iowa – che come da tradizione aprono le primarie – dieci dei dodici candidati partecipanti al quarto dibattito in Ohio si ritrovano ai Tyler Studios di Atlanta, nel quinto dibattito televisivo

Berlino, 18/11/2019
, November 18, 2019

Le due coppie candidate dell'Spd a confronto. Manca meno di un mese al congresso della Spd che sancirà quale delle due coppie guiderà il partito nei prossimi anni. Anche la Spd ha scelto, infatti, di affidare il vertice del partito a un uomo e una donna, come accade ad esempio, nei Grünen.

Madrid, 11/11/2019
, November 11, 2019

I risultati delle elezioni in Spagna. È andata esattamente come previsto: dai sondaggi dell’estate, che per quanto riguarda la governabilità avevano previsto lo stallo, a quelli dell’ultimo mese sui risultati delle varie forze politiche, fatta eccezione per le dimensioni del successo di Vox e il crollo di Ciudadanos. Un esito dunque scontato, un voto inutile, un regalo alla destra estrema. 

Berlino, 5/11/2019
, November 5, 2019

Sulla proposta (tardiva) di un'operazione internazionale in Siria. Circa due settimane fa Annegret Kramp-Karrenbauer, ministra della difesa e presidente della Cdu, ha lanciato la proposta di una forza internazionale tra Siria e Turchia. Com’è noto, dopo la decisione americana di ritirare le proprie truppe dall’area Nord-orientale della Siria, quella sotto il controllo curdo, la Turchia ha avviato una nuova operazione finalizzata alla creazione di una cosiddetta “zona di sicurezza”,