Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Memoria /memorie

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
Giro giro tondo
, March 25, 2011

Per un lungo periodo le voci di Wikipedia sono state circondate da una certa perplessità. Come scrive Giovan Francesco Lanzara in un articolo in preparazione per «il Mulino», le più comuni controversie su questo strumento hanno riguardato «la qualità dei contenuti, la copertura e l’ampiezza dei campi di conoscenza trattati, l’affidabilità delle informazioni, l’organizzazione del lavoro (chi scrive Wikipedia?), e più raramente le modalità di governo del sistema di produzione (chi, o che cosa, governa Wikipedia?)».

La seconda rinascita araba
, March 18, 2011

L'insurrezione democratica che attraversa il mondo arabo non è che all’inizio e, come tutti i grandi rivolgimenti storici, conoscerà sconfitte, battute d’arresto, tradimenti e rotture. Non ci sarà un effetto domino tra movimenti che sono profondamente radicati nel proprio contesto specifico.

Una storia chiusa?
, February 15, 2011

Il cavallo sfrenato che sta nel simbolo di Storia Patria potrebbe esser giunto alla fine della sua corsa. Il centocinquantesimo anniversario dell’unità nazionale rischia infatti di portarsi via una delle più importanti eredità intellettuali che il processo di creazione dello Stato italiano ha lasciato a Napoli: dopo quasi centoquarant’anni di servizio, la Società Napoletana di Storia Patria sta per fare bancarotta.

Nel Giorno della Memoria
La memoria digitalizzata
, January 27, 2011

La memoria oggi, nell’epoca digitale (come chiamiamo in sintesi i cambiamenti nella comunicazione, nell’informazione, nell’intrattenimento e nella produzione culturale che hanno a che vedere con la rivoluzione in corso), è in pericolo? Ci sono rischi di perdita di memoria, anche di memoria storica, propria oggi che siamo dominati da una sorta di senso di onnipotenza, dovuto alla capità di archiviare enormi quantità di dati digitali?

Nel Giorno della Memoria
La memoria autocritica
, January 27, 2011

Il Giorno della Memoria si celebra attualmente in tutti i 27 Paesi dell’Unione europea (non ovunque nella stessa data). Una "ricorrenza" la cui celebrazione periodica contiene in sé molto potenziali controindicazioni. Perché ogni parola di più contiene in sé il rischio di essere anche una parola di troppo.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15