Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Bookshelf
Massimo BAIONI (a cura di), Patria mia. Scritture private nell'Italia unita
, September 1, 2011

1848-1911. Decenni cruciali per la storia nazionale: dalla prima guerra d'indipendenza all'anno in cui si celebra il cinquantenario dell'unità e si avvia la campagna coloniale per la conquista della Libia. L'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano offre, attraverso le voci dei suoi diari, uno speciale, affascinante sguardo sull'Italia che nasce e si sviluppa come stato nazionale.

Matteo PRETELLI, L'emigrazione italiana negli Stati Uniti
, September 1, 2011

Fra il 1880 e il 1920 qualcosa come quattro milioni di italiani emigrarono negli Stati Uniti. Oggi ci sono Stati americani, come il Connecticut e il New Jersey, in cui la popolazione di origine italiana è vicina al venti per cento, e gli italo-americani pesano per il 5,6 per cento sul complesso della popolazione americana.

Ugo CARDINALE (a cura di), A scuola d'italiano a 150 anni dall'Unità
, August 25, 2011

In questi centocinquant'anni l'italiano è riuscito a diventare la lingua degli italiani, realizzando l'auspicio di Massimo D'Azeglio. Ma oggi nuove insidie ne minacciano il futuro. Senza una scuola capace di chiari obiettivi formativi si rischia il naufragio della nostra lingua e della nostra tradizione letteraria più antica:

Roberto CARTOCCI, Geografia dell'Italia cattolica
, July 12, 2011

Secondo un'opinione diffusa il cattolicesimo è un tratto unificante degli italiani, con una tradizionale frattura tra Lombardo-Veneto "bianco" e regioni "rosse". Ma quanto c'è ancora di vero in questa geografia? Quanti sono i cattolici praticanti e in quali aree del paese sono più numerosi?

Elisabetta GUALMINI, Eleonora PASOTTI (a cura di), Politica in Italia. I fatti dell'anno e le interpretazioni. Edizione 2011
, July 7, 2011

Il 2010 ha segnato la metà del mandato elettorale del quarto governo Berlusconi. Dalle elezioni regionali al dibattito sul federalismo il volume fa il punto sugli avvenimenti che hanno scandito la vita politica italiana nel corso dell'anno. L'agenda politica è apparsa dominata dal quotidiano e priva di un disegno strategico di lungo periodo. La risicata tenuta del governo, dopo la fiducia del 14 dicembre, ha lasciato quasi una sensazione di "molto rumore per nulla".