Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Perché non conviene uscire dall'euro
, February 26, 2015

Prima che le misure di risanamento si avvitassero di spinte deflattive, è probabile che da molti non fosse stato percepito di quale portata potesse essere il calvario del Paese. Mano a mano che appaiono evidenti i sacrifici che questa crisi strisciante comporta, sorge in molti il dubbio se valga la pena che questi siano affrontati per soddisfare i dettati della finanza internazionale e dell’intransigenza dell’Unione europea

Le due innovazioni di Matteo Renzi
, December 4, 2014

Nella sinistra in senso lato, ma anche oltre, infuria lo scontro su Matteo Renzi, the boy, per chiamarlo con il titolo di un libro di Andrea Romano su Tony Blair. Uno scontro di sostanza e di pelle: ad alcuni sta antipatico proprio per le stesse ragioni per cui sta simpatico a molti, ai molti che hanno manifestato la loro «simpatia» votandolo, prima alle primarie per la segreteria del Partito democratico, poi, assai più numerosi, alle elezioni europee. Vorrei sfrondare le ragioni di sostanza da quelle di pelle, concentrandomi sulle due più importanti: esse hanno a che fare con le due innovazioni collegate che Renzi ha introdotto di forza nella politica della sinistra del nostro Paese

Uscire dalla crisi
, December 4, 2014

L’economia italiana soffre da molti anni di un problema d’insufficiente crescita della produttività,
in tutti i settori. La dinamica della produttività dipende da molteplici fattori di tipo macro: la dotazione infrastrutturale, il grado di concorrenza nei mercati, le inefficienze della pubblica amministrazione, gli enormi ritardi della giustizia civile e l’elevato livello della pressione fiscale.

Stiamo cambiando verso?
, October 24, 2014

Di polemiche sulla portata della «novità» introdotta da Matteo Renzi nella politica italiana ce ne sono state in abbondanza, così come con altrettanta abbondanza siamo stati inondati di «convertiti», più meno totali, più o meno sinceri, a quella novità

C come Civismo, R come Regole
, October 24, 2014

Siamo al sesto anno della crisi economica e finanziaria più grave del dopoguerra; ma, ancora prima, aveva cominciato a circolare il termine «declino». Indubbiamente la nostra collocazione nelle varie classifiche internazionali scende drasticamente. Se sul Pil aggregato stiamo ancora tra le prime dieci economie, nelle classifiche sulla qualità della scuola siamo in coda ai Paesi Ocse. Non parliamo poi della capacità delle connessioni a banda larga: da noi internet viaggia alla velocità della Topolino amaranto evocata da Paolo Conte in una nota canzone.